Category Archives: Transaminasi alte

Transaminasi alte: come fare per misurarle, come leggere le analisi e come capire se è il caso di chiedere un consulto medico.

Transaminasi alte in gravidanza un normale cambiamento fisiologico

Pubblicità

Transaminasi alte in gravidanza? Un evento normale

La gravidanza è il momento più bello che una donna possa vivere, è caratterizzato da alcuni cambiamenti fisiologici che interessano tutto l’organismo, ma nello specifico i cambiamenti comuni a tutte le donne sono quelli che interessano il fegato; per questo motivo le transaminasi alte in gravidanza si possono definire un evento normale. Certo è che comunque le transaminasi alte designano un qualche tipo di patologia, come lo è la colestasi gravidica. Quest’ultima stabilisce la presenza di un ristagno di bile nei dotti biliari e si manifesta con una sensazione di prurito diffuso in tutto il corpo. Essa è un disturbo innocuo, giacchè non solo non presenta mai nessuna complicanza, ma scompare naturalmente entro due settimane dal parto. Si veda anche il seguente articolo Transaminasi alte in gravidanza: normalità o pericolo?

Continue reading

Published by:

Transaminasi alte le cause lievi e gravi

Transaminasi alte le cause più conosciute

Con il termine ipertransaminasemia si indicano le transaminasi alte nel sangue; per le transaminasi alte le cause possono essere diverse, perchè esistono le transaminasi alte transitorie, e quelle invece, che sono persistenti e che accrescono la concentrazione mano a mano che si definisce a pieno la causa, sia essa patologica o alimentare. ( Si veda in merito anche questo articolo Transaminasi alte nei bambini un chiaro sintomo di celiachia)

Pubblicità

Per le transaminasi alte le cause definite transitorie sono : infezione autolimitante di origine epatica (Gastroenterite da rotavirus o salmonella), assunzione da farmaci per il controllo lipidico ( statine), eccessivo consumo di alcool, infarto acuto del miocardio, tromboembolia polmonare,sforzo fisico o traumi muscolari. Si chiamano cause transitorie, perchè come si può bene intendere le transaminasi torneranno nella norma, sia smettendo di assumere determinati farmaci o troppe bevande alcoliche, che curando le sopracitate cause patologiche.

Contrariamente nella categoria persistenti, per le transaminasi alte le cause sono da ricercare nelle seguenti possibilità: affezione epatica grave ( epatite virale, autoimmune), celiachia, miopatia, disfunzione tiroidea, insufficienza surrenalica. Queste cause sono definite persistenti, perchè possono essere controllate ma non possono essere rimosse. Chi nasce celiaco lo sarà per sempre, come chi soffre di un’epatite autoimmune, ne soffrirà sempre perchè quest’ultima ha carattere ereditario. Continue reading

Published by:

Transaminasi alte ed epatite che legame c’è?

Tra le transaminasi alte ed epatite c’è di mezzo il fegato

Nei precedenti articoli si è parlato molto spesso dell’epatite sia virale che autoimmune alla base delle transaminasi alte; ma questo nesso come si spiega? Beh la risposta si spiega con il fatto che l’epatite comporta la lente e progressiva necrosi delle cellule epatiche, che sono la maggiore fonte di transaminasi ast e alt; ne consegue che una volta  rotte le cellule epatiche rilasciano  nel sangue le transaminasi, che inevitabilmente aumentano la loro presenza nel sangue. Ecco spiegato il nesso comune tra le transaminasi alte ed epatite. ( Si veda anche Transaminasi alte e l’epatite : esiste un nesso?). Ma a proposito di quest’ultima c’è da dire che a differenza della steatosi epatica, escludendo quella alcolica, non dipende da una cattiva alimentazione, ma nelle principali casistiche è legata ad un’infezione virale ( epatite a,b,c), o addirittura ad una ragione genetica, quale l’epatite autoimmune. Se si volessero conoscere maggiori informazioni in merito alle poc’anzi citate patologie, si consiglia la lettura di questo articolo Le transaminasi altissime e le relative patologie Continue reading

Pubblicità

Published by:

Transaminasi alte cosa mangiare per regolarizzarne i livelli

Transaminasi alte cosa  mangiare e cosa no

Tra le tante cause delle transaminasi alte, quelle alimentari occupano un posto al quanto minoritario, ma come si dice è la somma che fa il totale, e quindi in questi  casi specifici, il cambiamento alimentare può essere una valida soluzione. In sintesi di seguito saranno stilati a grandi linee, i consigli alimentari che suggeriscono, in caso di transaminasi alte cosa mangiare e cosa evitare. La prima cosa da evitare non è un alimento, ma è un vizio, ossia l’alcool. Limitare l’assunzione di alcool non solo giova all’intero organismo, ma limita la possibilità dell’insorgenza di steatosi epatica che è la prima causa delle transaminasi alte. Ma la steatosi, che letteralmente indica il fegato grasso, non è dovuta solo all’alcool ma anche a pietanze ricche in grassi, ne consegue, che in caso di transaminasi alte devono essere eliminati o almeno consumati sporadicamente i latticini che sono ricchi di grassi, sostituendoli magari con i prodotti a base di soia,come pure le carni grasse sarebbe opportuno sostituirle con le carni bianche ( coniglio, pollo, tacchino) che sono anche le cosiddette carni magre. Oltre a determinati cibi, dovrebbero essere banditi anche determinati modi di cucinare e condire gli alimenti, e quindi, sarebbe opportuno contenere l’uso di burro, margarina, ed evitare di utilizzare la frittura come metodo di cottura, preferendo magari la cottura a vapore, oppure sulla piastra, al forno. ( Si veda anche Dieta per le transaminasi alte: guida alimentare)

Continue reading

Published by:

Dieta per le transaminasi alte: qual’è quella giusta?

Dieta per le transaminasi alte: una per ogni caso

Come detto nel precedente articolo In caso di transaminasi alte i sintomi come si manifestano? le cause alla base delle transaminasi alte sono molteplici e sono divise in due grandi categorie epatiche ed extraepatiche. Di entrambe le categorie si potrebbero evidenziare quelle più idonee ad essere corrette con una giusta alimentazione, questo perchè la dieta per le transaminasi alte non può essere universale, giacchè le cause di tipo alimentare sono molteplici. Nel prossimo paragrafo saranno citate i disagi alimentari e le relative diete terapeutiche.

Continue reading

Published by:

Transaminasi alte la dieta è l’unica soluzione?

Transaminasi alte la dieta aiuta?

La domanda che fa da titolo al paragrafo presenta una risposta parzialmente positiva, nel senso che per le transaminasi alte la dieta può essere la soluzione, ma solo se la causa è di tipo alimentare. Come si è potuto evincere dai precedenti articoli ( per esempio Transaminasi alte da cosa dipendono?), le cause sono molteplici e di diversa natura che va da quella alimentare ( celiachia) a quella patologica ( epatite, steatosi, malattia di Wilson) fino a quella di origine terapeutica ( intossicazione da farmaci come il paracetamolo). Per la prima è intuibile che la giusta soluzione è la dieta, ossia la correzione del proprio piano alimentare. La dieta per chi soffre di celiachia, si basa essenzialmente sull’eliminazione di alimenti che contengono glutine, giacchè questo è la causa dell’intolleranza, che oltre a causare dolori allo stomaco e cefalea dopo l’assunzione, può comportare al malassorbimento di tutti gli altri principi nutritivi indispensabili per il corretto funzionamento dell’organismo. In linea di massima, chi soffre di celiachia non può mangiare la farina di grano duro e tutti i suoi derivati, ma può consumare la farina di grano saraceno, la farina di riso, la farina di soia, la farina di mais, e di conseguenza la soia, il  mais, i legumi come fagioli, i semi e le noci non trattate. Ma la lista comprende anche uova fresche,carni fresche , pesce e pollame ( purché non siano impanate nè con farina bianca, nè con pane grattugiato), frutta e verdura e la maggior parte dei prodotti caseari. Quindi, la dieta per chi soffre di celiachia non è così tanto dura come vogliono far credere. Continue reading

Published by:

In caso di transaminasi alte i sintomi come si manifestano?

Per le transaminasi alte i sintomi quali sono?

Le transaminasi alte sono un processo di difficile spiegazione, giacchè in alcuni casi trovano la spiegazione in una malattia epatica e in altri casi il fegato non c’entra niente. Ne consegue che indicare le attitudini e l’incidenza delle transaminasi alte è tanto difficile, quanto provare a rispondere alla seguente domanda:” In caso di transaminasi alte i sintomi sono presenti o assenti?”. Purtroppo come accennato la risposta è difficile, perchè prima si dovrebbe capire la causa di questa manifestazione clinica. Si veda anche Transaminasi alte i sintomi quali sono?

Continue reading

Published by:

Le transaminasi altissime e le relative patologie

Cosa c’è alla base delle transaminasi altissime?

Le transaminasi altissime designano l’ipertransaminasemia severa, che si manifesta in casi patologici ben precisi che comprendono l’epatite virale acuta o quella autoimmune, quella autoimmune, o in caso di epatite da farmaci severa, e infine il morbo di Wilson. Andiamo a vedere più nel dettaglio in cosa consistono le suddette patologie. ( Si veda anche il seguente articolo Le transaminasi altissime che cosa indicano?). Continue reading

Published by:

Transaminasi alte da cosa dipendono?

Cause delle transaminasi alte

Quando si parla di ipertransaminasemia o transaminasi alte si fa riferimento a due tipi particolari di transaminasi le AST e ALT. Entrambe sono enzimi che si trovano nel citoplasma delle epatociti ( cellule del fegato), l’unica differenza tra le stesse è che AST è presente in concentrazioni significative nel fegato, come nel muscolo scheletrico e cardiaco, nei reni, nel pancreas, nei  polmoni e nei globuli rossi. Contrariamente ALT  trova la  massima concentrazione nel fegato e basse concentrazioni in tutti i tessuti diversi dal fegato, tanto che i suoi livelli  elevati nel siero sono relativamente specifici per le malattie del fegato. Anche se non è corretto attribuire sempre le transaminasi alte a ragioni epatiche ( in merito ad esse si legga anche Transaminasi alte le cause epatiche), giacchè alla base delle transaminasi alte ci possono essere ragioni di diversa natura, che comprende quella muscolare, cardiaca o renale.  Continue reading

Published by:

Dieta per le transaminasi alte: guida alimentare

Qual’è la giusta dieta per le transaminasi alte?

Le transaminasi alte sono un problema molto comune, e con una miriade di cause alle spalle, per questo motivo non è possibile definire una dieta per le transaminasi alte, perchè come alluso non sempre la causa si deve ritrovare in un qualche eccesso di gola . Certo è che chi ha qualche chilo di troppo o beve qualche bicchierino di alcool in più, avrà una maggiore probabilità di contrarre qualche disturbo epatico, ma non è sicuro al 100% che possa soffrire di transaminasi alte. Per questo motivo, i consigli alimentari riportati in questo articolo non possono essere considerati una cura generale per abbassare i livelli delle transaminasi, qualora avessero superato il valori limite. Devono essere presi ad esempio e sempre sotto consulto medico, solo nel caso in cui le transaminasi alte, sono tali a causa della steatosi epatica nota anche come fegato grasso. ( Vedi anche Transaminasi alte le cause epatiche. Continue reading

Published by: