Transaminasi.net » Blog Archives

Tag Archives: esami

Quadro epatico: i parametri che lo compongono

Pubblicità

Quadro epatico: i parametri che lo compongono

L’insieme degli esami i cui dati vengono utilizzati per diagnosticare patologie ma anche per valutare e monitorare problemi o lesioni del fegato prende il nome di quadro epatico e consiste essenzialmente nel misurare a livello ematico enzimi, proteine e sostanze prodotte dal fegato. analizzando i diversi parametri epatici è possibile valutare le condizioni di salute dell’organo, identificando eventuali alterazioni della funzionalità oppure la presenza di patologie o lesioni, allo stesso tempo i dati clinici ottenuti attraverso questo insieme di esami permette di ottenere indicazioni diagnostiche sugli eventuali accertamenti da eseguire. I risultati non sono specifici visto che si limitano a segnalare la presenza di un problema di tipo ematico che necessita un approfondimento diagnostico, i parametri che compongono il quadro epatico di solito sono valutati tutti insieme per capire meglio la natura del problema aprendo poi la strada ad ulteriori accertamenti per capire la causa di eventuali alterazioni dei valori relative agli enzimi ed alle proteine.
Continue reading

Published by:

Alterazioni a livello epatico esami

Alterazioni a livello epatico esami

Quando un soggetto presenta una serie di sintomi che rivelano la presenza di alterazioni a livello epatico può essere sottoposto a degli specifici esami che hanno lo scopo di identificare l’eziologia dei problemi a livello epatico. In ambito clinico il medico può prescrivere al paziente di effettuare dapprima le analisi del sangue con cui è possibile valutare i livelli delle transaminasi, la concentrazione della bilirubina totale, un altro indice da non sottovalutare è l’alfa-fetoproteina, si tratta infatti di un marcatore tumorale che potrebbe rilevare lo sviluppo di formazioni tumorali nel paziente. Tra gli altri esami utili per formulare una corretta diagnosi relativa a problematiche a livello epatico vengono poi indicati anche degli esami strumentali, come ad esempio quelli di tipo radiologico tra cui la TAC, l’ecografia, la risonanza magnetica, l’angiografia epatica. Nei casi di dubbio diagnostico oppure per approfondire la diagnosi può essere richiesta una biopsia, attraverso questo esame istologico si esegue un piccolo prelievo, dopo aver acquisito questo campione di tessuto epatico in laparoscopia si analizza accuratamente al microscopio. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura di Tumore al fegato funzionalità epatica come viene valutata.

Pubblicità

Continue reading

Published by:

Determinazione delle transaminasi esami

Determinazione delle transaminasi esami

Attraverso un iter diagnostico approfondito si può arrivare alla determinazione delle transaminasi con degli specifici esami del sangue, oltre a fornire i valori i questo indice, mediante le adeguate analisi è possibile anche ricercare la causa che possa spiegare il motivo dell’alterazione enzimatica riscontrata. La letteratura clinica evidenzia non pochi casi in cui le ipertransaminasemie persistenti restano prive di una causa certa nonostante un’indagine di tipo diagnostico adeguata. Quando si riscontra un aumento delle transaminasi GPT denuncia un’alterazione o un dissolvimento delle cellule epatiche, se invece si riscontra un innalzamento dei livelli di GOT allora ci potrebbe essere un danno oppure una lesione del tessuto muscolare. Attraverso l’iter diagnostico appropriato si può arrivare ad identificare il tipo di epatopatia oppure un’altra condizione patologica che determina un incremento costante dei valori delle transaminasi, ma allo stesso modo identificando i fattori eziologici dell’ipertransaminasemia sarà possibile impostare l’approccio terapeutico più adatto. Per altre notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Transaminasi gpt e got: alterazioni. Continue reading

Pubblicità

Published by:

Funzionalità epatica esami da eseguire

Funzionalità epatica esami

Per valutare la funzionalità epatica vengono impiegati diversi esami a partire da quello ematico con cui generalmente si monitorano i livelli degli enzimi epatici, ma in caso di livelli anomali il medico prescrive altre analisi con cui determinare la causa che determina l’alterazione degli enzimi epatici. In genere quando gli enzimi epatici possono indicare infiammazione o danni alle cellule del fegato. Le cellule del fegato infiammate determinano un aumento degli enzimi del fegato interessando comunemente l’alanina transaminasi (alt) e l’aspartato transaminasi (ast). Per indagare le varie funzionalità epatiche sono necessari diversi esami strumentali e di laboratorio che permettono di risalire ai fattori eziologici che determinano disfunzioni a carico del fegato. Tra gli esami di laboratorio grazie alle analisi del sangue è possibile valutare la salute del fegato a partire dal rilevamento dei valori degli enzimi di origine epatocitaria (transaminasi  ast, alt,  alp, ggt); anche la concentrazione di bilirubina diretta e indiretta a livello ematico è un parametro importante; è utile anche valutare i valori fattori della coagulazione relativamente al tempo di protrombina; un altro parametro importante è dato dalle proteine plasmatiche, in tal caso si prende in considerazione la quantità di albumina e delle globuline. Altre notizie su Esami del sangue alt per individuare danni epatici. Continue reading

Published by: