Category Archives: Approfondimenti

Approfondimenti Transaminasi: i valori massimi, come capire dalle analisi se sono alte e tante altri notizie e curiosità.

Transaminasi gpt e got: alterazioni

Pubblicità

Transaminasi gpt e got: rapporto

Per valutare le condizioni di salute di un soggetto un parametro essenziale è rappresentato dalla determinazione delle transaminasi gpt e got con cui si evidenzia la presenza di un eventuale danno epatico o di tipo cardiaco. Attraverso il rapporto tra i diversi gruppi di transaminasi è possibile quindi riscontare varie condizioni patologiche, valori alti di got e di transaminasi gpt segnalano casi di epatite A, epatite B, epatite C, mononucleosi infettiva, questi livelli anomali inoltre evidenziano anche diversi danni a livello cardiaco quali: epatopatie miocardiopatie, infarto miocardico acuto, miocarditi, pericardite, insufficienza cardiaca. In presenza di un innalzamento dei valori di transaminasi gpt e got si consiglia di ripetere l’esame, a volte l’assunzione di alcuni farmaci, quali epatotossici e nefrotossici, possono far aumentare i livelli della got. È opportuno quindi effettuare delle analisi diagnostiche più approfondite che permettono di valutare la funzionalità delle diverse cellule, in particolare attraverso gli esami si testa la permeabilità delle membrane cellulari: se esiste un danno oppure una disfunzione che interessa gli epatociti, la membrana delle cellule non sono in grado di fare da schermo risultando più permeabile. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Transaminasi gpt alte c’è da preoccuparsi? Continue reading

Published by:

Ipertransaminasemia come risalire alle possibili eziologie

Ipertransaminasemia: come si riscontra

L’ipertransaminasemia indica l’aumento di concentrazione di questi enzimi epatici: si riscontra un valore di transaminasi alte durante analisi del sangue e spesso questa alterazione rispetto ai livelli considerati normali  risulta essere lieve e temporanea, quando invece questa condizione tende a ripetersi è opportuno risalire all’eziologia che si associa all’ipertransaminasemia. La transaminazione è un meccanismo attivato dagli enzimi che catalizzano le loro reazioni biochimiche sugli amminoacidi indispensabili per il coretto metabolismo delle proteine; nello specifico in presenza di transaminasi alte tali enzimi in quanto ubiquitari, visto che sono presenti nel fegato, nei muscoli ed in altri sedi, potrebbe segnalare un danno muscolare, pancreatico o cardiaco. Se si nota un dosaggio particolarmente elevato di transaminasi nel sangue superiore 10 volte rispetto al range dei valori di riferimento allora alla base dell’anomalia  molto probabilmente vi è un danno epatico acuto causato da diverse patologie e disfunzioni epatiche ed ematiche. Per maggiori notizie si rimanda alla lettura dell’articolo Transaminasi alte le cause lievi e gravi. Continue reading

Pubblicità

Published by:

Aceto di vino per curare il fegato grasso: verità o spam?

E’ possibile usare l’aceto di vino per curare il fegato grasso?

Il fegato grasso è una condizione patologica, che si presenta con un ‘eccessiva presenza di grasso nelle cellule del fegato, tale presenza può essere riconducibile all’abuso di alcool, e prende il nome di steatosi epatica alcolica, e sia ad un’eccessiva consumazione di cibi ricchi di grassi, e che prende il nome di steatosi epatica non alcolica. Qualsiasi siano le cause di tale disagio, questo deve essere sconfitto, visto che aumenta le probabilità di soffrire di qualche patologia cardiovascolare, come infarto o ictus. E tra i vari metodi per curare il fegato grasso, capeggia la consumazione di aceto di vino. Sarà vero? Basterà veramente la semplice consumazione di aceto di vino per curare il fegato grasso? Secondo alcuni studi, pare proprio di si. Il perché e i modi di consumare l’aceto di vino per curare il fegato grasso, saranno consultabili nel prossimo paragrafo, nel contempo si consiglia la lettura di questo articolo Steatosi epatica i sintomi la cura e la terapia in sintesiContinue reading

Published by:

Cibi per disintossicare il fegato: scopriamoli insieme

Cibi per disintossicare il fegato: quali sono?

Avere un fegato pulito e alla base della salute dell’intero organismo, visto che il fegato è il secondo organo più importante, che svolge più di 500 funzioni biologiche. Diciamo, che il fegato è che se fosse il motore della macchina, se risulta sporco, non smette di funzionare ma di sicuro si riducono le prestazioni. Per questo motivo è nato questo articolo, che cita ed analizza i migliori cibi per disintossicare il fegato. Senza creare stupore, si piazzano al primo posto le verdure, senza esclusione di categorie, giacché sono tutti ricchi di antiossidanti. Nonostante questa generalizzazione, è possibile individuare alcune verdure, come quelle a foglia verde ( insalata, spinaci, broccoli ecc.), ricche di vitamine. Alle stesse si accostano le barbabietole, che contengono nelle proprie radici delle sostanze utili agli enzimi epatici, mentre la cima è ricca di vitamine.  La frutta è stata già segnalata come grande aiutante della disintossicazione del fegato, nel precedente articolo Come migliorare la funzionalità epatica con i giusti frutti, di cui si consiglia la lettura. Continue reading

Published by:

Come migliorare la funzionalità epatica con i giusti frutti

Migliorare la funzionalità epatica con la frutta

In questo articolo vedremo come sia possibile migliorare la funzionalità epatica, mangiando la frutta, ovviamente facendo delle eccezioni. Il primo posto della piramide, lo occupano gli agrumi, come arancia, limone, limone verde, pompelmo, che sono grandi apportatori di vitamina C, il più potente antiossidante naturale, che aiuta l’eliminazione delle tossine, riducendo così la fatica al fegato. Un consiglio popolare, prevede di consumare il succo di un limone spremuto in acqua calda, giacché pare che stimoli  la pulizia del fegato così come la disintossicazione. Agli agrumi, seguono le mele; giacché queste sono ricche di pectine. Quest’ultime sono sostanze nutritive che si legano ai metalli pesanti, presenti nell’organismo, maggiormente nel colon, e lo aiutano  a disfarsene. In questo modo, si allevia il lavoro a carico del fegato, giacché quest’ultimo dovrebbe filtrare i poc’anzi citati metalli pesanti. Le altre due tipologie di frutta sono riportate nel seguente paragrafo, al contempo si consiglia la lettura di questo articolo Dieta per le transaminasi alte: guida alimentare. Continue reading

Published by:

Come depurare il fegato grasso e come curarlo

Vediamo come depurare il fegato grasso e come curarlo

Il titolo di questo paragrafo è di per sè esaustivo in merito a due pratiche terapeutiche annesse al fegato grasso, ossia la depurazione e la cura. Depurare il fegato grasso e curarlo sono due concetti differenti, che seguono due iter altrettanto diversi, e quindi, lo scopo di questo articolo sarà mostrare come depurare il fegato grasso e come curarlo. Si partirà ovviamente, dalle depurazione, pratica affidata alle medicine alternative. Le stesse propongo delle tisane a base di specifiche erbe o vegetali di largo consumo, che hanno proprio lo scopo di depurare il fegato da tossine e non dal grasso. Le tisane proposte non hanno la capacità di far perdere peso, che è il principio su cui si fonda qualsiasi terapia,atta a curare il fegato grasso. Le più famose erbe alla base delle suddette tisane sono: radice di cicoria, radice del dente di leone, celidonia,latte di cardo, menta e curcuma. ( Vedi anche Come depurare il fegato grasso e come curarlo). Continue reading

Published by:

Dieta per fegato grasso: perchè seguirla?

Dieta per fegato grasso: ecco perchè è giusto rispettarla

Già di per sé la parola dieta suscita una sensazione di repulsione, e difficilmente si troveranno persone che la seguono volentieri. Questo capita  anche con la dieta per fegato grasso, e il perchè è da ritrovare nella mancanza di motivazione, che non sempre si esaurisce con una frase del tipo ” è per salute” oppure ” il peso in eccesso porta a gravi conseguenze”.  Quindi, questo articolo nasce come risposta alla domanda che molti si pongono, ossia: ” Perché seguire la dieta per fegato grasso?”. Non seguire una dieta per fegato grasso, significherebbe andare incontro, con una probabilità del 90% alla più tremenda complicanza del fegato grasso, la cirrosi epatica. La stessa non ci metterebbe molto a trasformarsi in tumore al fegato. Quindi, seguire la dieta per fegato grasso significa ridurre la possibilità che l’innocua patologia epatica si possa trasformare in un tremendo tumore. Continue reading

Published by:

Fegato grasso i sintomi e le cause

Fegato grasso i sintomi e le cause: descrizione

Sotto i riflettori questa volta finiscono, parlando di  fegato grasso i sintomi e le cause alla base di questo problema. Prima di descrivere gli stessi è opportuno riproporre la definizione di fegato grasso che recita così: “accumulo di grassi in eccesso nelle cellule epatiche”. Ora data la premessa di questo articolo, vedremo da cosa sia causato questo accumulo e quale sia la sua sintomatologia. Alla base del fegato grasso, detto anche steatosi epatica alcolica,nella maggior parte dei casi, c’è l’abuso di alcool. Ma la maggior parte non rappresenta la totalità delle situazioni, e quindi, alla parte opposta c’è la steatosi epatica non alcolica, che prevede le seguenti cause:

Pubblicità
  • Farmaci
  • Epatite virale
  • Epatopatia autoimmune
  • Diabete non curato

Quest’ultimo forse è più comune della causa alcolica. Infatti, in un soggetto diabetico la glicemia è alta, ne consegue che c’è una sollecitazione di insulina che a sua volta incita la formazione di grassi. Quest’ultimi non verranno metabolizzati e trasformati in riserve di grasso che andranno a riempire le cellule del fegato. ( Vedi anche Steatosi epatica i sintomi la cura e la terapia in sintesi) Continue reading

Published by:

Aspartato transaminasi elevate: sotto i riflettori

Aspartato transaminasi elevate: cause e trattamento

Sono molte le persone che consultando le analisi del sangue scorgono tra i risultati le aspartato transaminasi elevate e si domandano il perchè e il come sia possibile far rientrare nei parametri standard questo valore ematico. Prima di passare alla spiegazione della soluzione è determinante analizzare l’oggetto in questione, che in questo caso rappresenta le aspartato transaminasi e le cause che determinano poi la situazione.  Le aspartato transaminasi, meglio conosciute con l’acronimo di AST,  rappresentano una classe di enzimi epatici, è per questo motivo che la loro elevazione è ricollegata, nell’immaginario collettivo, a qualche danno epatico. Questo articolo nasce con l’obiettivo di confutare questa tesi, nel senso che, sebbene il fegato potrebbe essere la causa delle aspartato transaminasi elevate, non è l’unica. Alla suddetta si devono aggiungere:

  • Infezione da  Citomegalovirus
  • Mononucleosi infettiva
  • Intossicazione da farmaci da banco come il paracetamolo

Ovviamente la medesima succinta lista non ricopre tutte le cause, ma era un modo sintetico per far capire che non sempre il fegato è il responsabile delle aspartato transaminasi elevate. Per maggiori informazioni si consiglia la lettura di questo articolo Got transaminasi: altro modo di definire le AST transaminasi. Continue reading

Published by:

Malattie del fegato i sintomi comuni

Malattie del fegato i sintomi che si manifestano più spesso

Nella maggior parte dei casi le malattie del fegato sono asintomatiche, nel senso che non si manifestano sintomi nè a livello somatico nè sensazionale. Quando si scopre di soffrire di qualche patologia epatica è sempre frutto del caso e della combinazione, giacchè magari si stava facendo un determinato esame diagnostico per individuare un altro tipo di problema. C’è da dire però che nonostante la predominante asintomaticità, in quasi tutte le  malattie del fegato i sintomi fisici sono presenti, oltre ovviamente a quelli clinici. Ora vediamo quelli clinici e nel secondo paragrafo vediamo, invece, quelli fisici. Dal punto di vista clinico i sintomi sono:

  • alterazione dei valori ematici delle transaminasi
  • anemia
  • ingrossamento del fegato
  • ascite
  • insufficienza epatica

Si veda anche il seguente articolo Transaminasi alte cause e sintomi: tutto quello che c’è da sapere. Continue reading

Published by: