Transaminasi in gravidanza e le relative patologie

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Transaminasi in gravidanza se sono alte sono guai

Alcuni tipi di transaminasi in gravidanza sono un pò alte,ma questo fa parte dei cambiamenti fisiologici a cui il corpo della donna va incontro. Altre invece, se superano i valori massimi stabiliti possono indicare qualche malattia al fegato che può compromettere la salute della madre e del feto. Vediamo insieme quali sono le situazioni patologiche epatiche che si possono manifestare durante la gravidanza. (vedi anche Le transaminasi alte durante la gravidanza che cosa comportano?)

Iperemesi gravidica. Di solito si verifica nel primo trimestre e più raramente nel secondo. Appare in circa 1 su 100 gravidanze ed è più comune nelle giovani donne gravide o che sono in situazione di eccessivo sovrappeso. Si presenta con nausea e vomito e causa disidratazione e malnutrizione, senza altri sintomi digestivi. Clinicamente, invece, si presenta aumento dei livelli di bilirubina e fosfatasi alcalina. Il trattamento consiste in idratazione e in un supporto nutrizionale.

Colestasi gravidica. Di solito si verifica nel terzo trimestre ed è la seconda causa di ittero in gravidanza , subito dopo di quella dell’ epatite virale acuta. Il sintomo principale è il prurito , soprattutto notturno, che colpisce soprattutto i palmi delle mani e le piante dei piedi , ma non può essere generalizzato . L’ittero non è sempre presente e può essere accompagnata da urine scure. La diagnosi si basa sui segni fisici quali il prurito,  e risultati anomali di laboratorio, nello specifico un aumento delle concentrazioni di acidi biliari e un  moderato aumento della bilirubina , che scompaiono dopo il parto.

Pubblicità

Preeclampsia

transaminasi in gravidanza: se sono alte qualcosa non va

transaminasi in gravidanza: se sono alte qualcosa non va

La preeclampsia si verifica in 5-7/100 gravidanze ,tra il secondo e terzo trimestre. Si manifesta con pressione alta , gonfiore degli arti inferiori  e un’eccessiva perdita di proteine ​​nelle urine. I sintomi e segni identificativi di coinvolgimento epatico sono dolore addominale nella parte  superiore destra, accompagnata da nausea e vomito , e transaminasi elevate.  Il trattamento deve essere precoce . Nelle forme lievi si cura con riposo e farmaci per abbassare la pressione sanguigna . In casi gravi , è richiesta la terminazione della gravidanza in ospedale, soprattutto se la gravidanza ha superato le 34 settimane. ( Se vuoi scoprire i valori massimi che le transaminasi devono assumere durante la gravidanza clicca qui Transaminasi in gravidanza: valori e significato.)

I suddetti casi clinici sono riportati a scopo puramente informativo, se si avvertono sintomi e si è nello stato di gravidanza bisogna consultare il proprio ginecologo, che saprà togliere ogni dubbio.

 

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *