Transaminasi i valori sballati e patologie

Comment

Valori transaminasi
Pubblicità

Transaminasi i valori e le salute

Come spiegato nel precedente articolo Quali sono i normali valori delle transaminasi?, per essere in buono stato di salute le transaminasi devono rientrare in un determinato range di valori, superato il quale può indicare qualche patologia al fegato o a qualche altro organo che li contiene.  Quindi, tra le transaminasi i valori sballati e patologie c’è uno stretto legame. Andiamo a vedere quali dovrebbero essere i valori definiti nella norma.

AST, ALT e ALP

Transaminasi i valori come indicatori

Transaminasi i valori come indicatori

Iniziamo dai due più conosciuti AST e ALT. Il primo  è un enzima associato al fegato e alle cellule parenchimali presenti principalmente nel fegato, cuore, reni, pancreas e muscoli. Il suo range di valori  va dalle 5 alle 40 unità per litro ( U/l). Quando questo limite viene superato, di solito si è in presenza di miocardiopatia, infarto, lupus, patologie al fegato per cause virali o farmaci.  Il secondo, è presente principalmente nelle cellule del fegato e il suo range di valori si aggira tra 7 e le 56 U / l, per questo che valori fuori da questi parametri, si associano alla presenza di mononucleosi, epatite virale, ma molto spesso è dovuto anche ad un abuso di alcool o farmaci come il paracetamolo. (Leggi anche Le cause delle transaminasi alte non sono solo grassi e alcool)

Pubblicità

La fosfatasi alcalina (ALP) è un enzima presente nelle cellule che rivestono i dotti biliari del fegato. E ‘ampiamente utilizzato come marcatore tumorale ed è presente anche in caso di qualche lesione ossea,o in  gravidanza. Il suo range di valori va dalle 30 alle 120 U/l. Quando ci sono valori sopra a questa media, molto spesso ci si trova di fronte ad una grande ostruzione del dotto biliare, o non c’è colestasi intraepatica oppure qualche malattia infiltrativa del fegato. ALP è presente anche nel tessuto osseo e tessuto placentare, per cui è più elevata nei bambini che crescono  e con loro ossa.  Infine, può essere elevata anche in pazienti anziani che hanno la malattia di Paget.

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *