Transaminasi alte ed epatite che legame c’è?

Comment

Transaminasi alte
Pubblicità

Tra le transaminasi alte ed epatite c’è di mezzo il fegato

Nei precedenti articoli si è parlato molto spesso dell’epatite sia virale che autoimmune alla base delle transaminasi alte; ma questo nesso come si spiega? Beh la risposta si spiega con il fatto che l’epatite comporta la lente e progressiva necrosi delle cellule epatiche, che sono la maggiore fonte di transaminasi ast e alt; ne consegue che una volta  rotte le cellule epatiche rilasciano  nel sangue le transaminasi, che inevitabilmente aumentano la loro presenza nel sangue. Ecco spiegato il nesso comune tra le transaminasi alte ed epatite. ( Si veda anche Transaminasi alte e l’epatite : esiste un nesso?). Ma a proposito di quest’ultima c’è da dire che a differenza della steatosi epatica, escludendo quella alcolica, non dipende da una cattiva alimentazione, ma nelle principali casistiche è legata ad un’infezione virale ( epatite a,b,c), o addirittura ad una ragione genetica, quale l’epatite autoimmune. Se si volessero conoscere maggiori informazioni in merito alle poc’anzi citate patologie, si consiglia la lettura di questo articolo Le transaminasi altissime e le relative patologie

Pubblicità

E’ possibile curare l’epatite?

transaminasi alte ed epatite che rapporti le unisce?

transaminasi alte ed epatite che rapporti le unisce?

Per epatite non si intende un solo tipo di malattia, ne consegue che non esiste un’unica cura generale per l’epatite, ma deve essere per forza specifica, ne deriva che scoperta la natura dell’epatite si può provare una terapia. Nel caso dell’epatite virale, essa risponde positivamente ad alcuni farmaci antivirali, in altri casi non è possibile nessun metodo di intervento, non è un caso che ancora oggi non esiste una cura per l’epatite C, mentre l’epatite A e B sono debellate dal sistema immunitario.  Purtroppo le forme di epatite virale non si fermano a queste citate ma vanno ben oltre la lista, e anche per quelle la cura a base di antivirali, non sempre può essere la soluzione ideale. L’ideale sarebbe non beccare l’infezione virale, e per fare questo è necessario sottoporsi alla vaccinazione.

Nel seguente articolo non sono stati introdotti i nomi di farmaci antivirali nè la posologia, perchè questo compito spetta al proprio medico curante.

 

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *