Le transaminasi altissime che cosa indicano?

Comment

Transaminasi alte
Pubblicità

Transaminasi altissime: epatite?

Le transaminasi possono essere elevate, per molte e diverse cause, ma le cause trattate nei precedenti articoli come Transaminasi alte:un problema comune oppure Le cause delle transaminasi alte non sono solo grassi e alcool si riferivano a delle transaminasi che superavano di poco il valore limite massimo. Per transaminasi altissime, si intendono valori che superano il limite dalle 20 alle 100 volte, e in questi casi, la diagnosi non è mai buona. Al primo posto, tra le cause, delle transaminasi elevatissime, c’è l’epatite. In presenza di quest’ultima, infatti, i valori di AST e ALT si moltiplicano fino a 100 volte il limite massimo. Per epatite non si deve intendere solo quella virale, causata cioè dal virus, e che si manifesta in tre forme, A, B e C, ma anche quella alcolica, dovuta come suggerisce il nome, all’abuso di alcool. Le epatiti virali, purtroppo ancora fino ad oggi non c’è un trattamento specifico, e lo stesso deve essere deciso di comune accordo con il proprio medico curante. Dall’altro canto, invece, l’epatite alcolica può essere ridotta, limitando l’assunzione di bevande alcoliche.

Pubblicità
transaminasi elevatissime, cosa c'entra il fegato?

transaminasi elevatissime, cosa c’entra il fegato?

Non solo virus

Oltre alle epatiti virale e alcolica, le transaminasi altissime possono indicare anche la progressiva necrosi delle cellule epatiche, a causa di qualche intossicazione da farmaci come il paracetamolo, oppure nei peggiori dei casi, si deve a qualche tumore del fegato.  Per scoprire meglio, il medico constaterà prima il volume del fegato, mediante l’esame fisico dell’addome, e in seguito prescriverà una ecografia al fegato.

Un’altra malattia che porta alle transaminasi altissime, è la mononucleosi, conosciuta ai più con la definizione di malattia del bacio. Questa malattia è di natura virale, e si presenta con una grave sofferenza epatica e febbre elevata. Infine, un’altra causa delle transaminasi altissime è la colestasi intraepatica, che consiste nell’ostruzione dei dotti biliari, che impediscono l’escrezione biliare dal fegato.

Insomma, definire con certezza i casi clinici che portano alle transaminasi altissime, spetta solo a chi di competenza, ossia il proprio medico di fiducia o un gastroenterologo. Le cause riportate in questo articolo, sono solo a scopo puramente informativo.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *