Gli integratori alimentari dalla a alla zeta

Comment

Approfondimenti
scarsdale
Pubblicità

Gli integratori alimentari, assunti sempre e solo nel rispetto del buon senso, sono da considerarsi un valido sostegno per la propria salute. Molte persone, spesso a causa della grande disinformazione, ne abusano correndo così rischi enormi (il sovradosaggio può causare ipervitaminosi, alterazioni del bilancio elettrolitico e danni da sovraccarico a livello di fegato e reni). Questa breve guida vuole, quindi, fornire alcune utili informazioni a tutti coloro che si apprestano a iniziare un trattamento mirato (quanto detto non vuole, però, sostituire in alcun modo l’autorevole parere di un professionista del comparto medico). Cerchiamo, quindi, di capire con poche e semplice parole che cosa sono gli integratori alimentari, quali sostanze contengono e quante tipologie ne esistono; nella parte finale del trattato viene, invece, dato largo spazio a precauzioni, controindicazioni ed effetti collaterali perché questi aspetti vengono, ancora oggi, troppo spesso trascurati.

Che cosa sono gli integratori alimentari?

Gli integratori alimentari sono prodotti da assumersi, all’interno di un regime nutrizionale sano e completo, al fine di integrare quanto ingerito nel corso dei pasti. Questi preparati, disponibili in svariate forme, devono però essere presi solo in presenza di reali necessità e attenendosi in modo scrupoloso a quanto riportato nel bugiardino.

Che cosa contengono? Gli integratori alimentari, generalmente, contengono:

  • vitamine;
  • sali minerali;
  • aminoacidi;
  • acidi grassi essenziali;
  • preparati di natura vegetale;
  • aromi;
  • conservanti;
  • probiotici;
  • antiossidanti.

Quanti tipi di integratori alimentari esistono?

Il mercato propone diverse tipologie di integratori alimentari e ciascuno di essi nasce per soddisfare le esigenze del singolo soggetto.

Pubblicità

La classificazione

Forniamo ora un breve elenco degli integratori di uso più comune.

  • Integratori alimentari salini: vengono assunti al termine dell’allenamento sportivo e sono certamente i più diffusi.
  • Integratori alimentari a base di carnitina: sono particolarmente indicati in caso di sport anaerobici (esempio body building).
  • Integratori alimentari a base di proteine: sono usati da tutti coloro che seguono un regime alimentare ipoproteico o praticano body building (sono ottimi anche per i maratoneti).
  • Integratori alimentari energetici: vengono assunti prima dell’allenamento al fine di migliorare le prestazioni.

Come si usano gli integratori alimentari?

Gli integratori alimentari vengono, generalmente, assunti nell’arco della giornata, ma il momento esatto dipende, molto spesso, dal trattamento in essere. Prima di iniziare la terapia, si consiglia comunque di consultare il proprio medico e leggere attentamente il bugiardino.

Precauzioni e controindicazioni

Le terapie a base di integratori sono solitamente controindicate in caso di:

  • allergia o ipersensibilità nei confronti di componenti o eccipienti;
  • ulcera peptica;
  • ipertensione arteriosa;
  • gravidanza e allattamento.

Si consiglia infine di seguire la terapia alla lettera, evitare il fai da te e non abusare del prodotto; eventuali sovradosaggi possono arrecare gravi effetti collaterali.

Speriamo, con questa breve e semplice guida, di avere sciolto tutti i dubbi inerenti gli integratori; suggeriamo, inoltre, di iniziare la terapia solo in presenza di motivazioni fondate. Uno stile di vita corretto e un regime alimentare sano non necessitano, in linea di massima, di interventi di questo genere. Per maggiori informazioni e una terapia mirata è, comunque, preferibile rivolgersi al proprio medico ed evitare, in modo categorico, l’auto-prescrizione e l’abuso al fine di scongiurare possibili rischi.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *