Enzimi proteolitici quali compiti svolgono

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Enzimi proteolitici quali compiti svolgono

Tra i vari enzimi digestivi coinvolti nella digestione delle proteine alimentari un ruolo centrale viene svolto dalle proteasi dette anche enzimi proteolitici, che prendono parte alla scomposizione dei legami proteici per ottenere così delle molecole più facili da assorbire da parte dell’organismo. Questo processo avviene grazie alla cooperazione di due tipi di proteasi, che vengono infatti suddivisi in due gruppi tenendo conto delle stesse proprietà strutturali possedute dal substrato attaccato, in base all’amino acido impiegato per attivare la molecola d’acqua che effettua l’idrolisi o secondo il pH ottimale, di fatto gli enzimi proteolitici sono distinti in: endopeptidasi, capaci di ridurre la catena polipeptidica rimuovendo un residuo alla volta; esopeptidasi che procedono disgregando la catena polipeptidica al suo interno e non alle estremità. In pratica le proteasi guidano alcune funzioni importanti per l’organismo per cui sono considerati degli integratori fondamentali a livello immunitario, inoltre sono capaci di attivare un’azione difensiva in caso di processi infiammatori e di natura allergica, in particolare questi enzimi intervengono in maniera positiva in caso di diverse condizioni patologiche nell’uomo quali: lupus, colite ulcerativa, morbo di Crohn, sclerosi multipla, artrite reumatoide. Un altro compito benefico svolto da questi specifici enzimi consiste nel favorire la guarigione delle ferite stimolando la produzione di tessuto cicatriziale, in più gli enzimi proteolitici sono in grado di rallentare i tempi di coagulazione sanguigna nel caso di alterazioni. Altre notizie su Lipasi pancreatiche quali funzioni attivano.

Pubblicità

Il ruolo medico degli enzimi

Per finalità cliniche la proteasi viene usata anche come terapia medica nel caso di determinate condizioni, in particolare l’impiego di questa tipologia di enzimi avviene come trattamento valido per favorire la riduzione dei tempi di recupero dei pazienti che hanno subito traumi osteomuscolari oppure che si stanno riprendendo in seguito ad interventi chirurgici di diverso tipo; è stata inoltre comprovata un’altra efficace azione degli enzimi proteolitici che si traduce nell’attivazione di funzioni antivirali, sembrerebbe poi valida anche una certa azione antitumorale esercitata da queste sostanze. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Enzimi digestivi e fase digestiva.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *