Cellule epatiche e cellule dei muscoli danneggiate

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Cellule epatiche e cellule dei muscoli danneggiate

Quando le cellule epatiche del fegato o le cellule dei muscoli risultano danneggiate, la concentrazione delle transaminasi si riversa nel sangue attestandosi su dei livelli alti di tipo ematico, in particolare le transaminasi glutammico-ossalacetica (GOT) dette spartato-aminotransferasi (AST) sono presenti soprattutto nei muscoli e nel miocardio; invece le transaminasi glutammico-piruvica (GPT) dette alanina-aminotransferasi (ALT) si concentrano maggiormente nelle cellule del fegato. Per cui l’aspartato aminotransferasi è contenuto in diverse cellule ma risulta particolarmente concentrato alcuni distretti delle cellule epatiche mentre  l’alanina aminotransferasi è localizzato principalmente nelle cellule epatiche da cui fuoriesce in seguito a danni a carico della loro parete. Il rapporto tra le queste due categorie di enzimi è molto importante perché i valori risultanti possono segnalare la presenza di una lesione di tipo cardiologico come un infarto dei miocardio oppure un’altera­zione a livello muscolare quando si evidenzia un aumento prevalente delle SGOT o AST rispetto alle SGPT o ALT, quando il fegato non funziona cor­rettamente si registra di solito un innalzamento delle SGPT o ALT e in modo meno ele­vato un aumento delle SGOT o AST. Per maggiori informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Transaminasi gpt e got alte: che problema c’è?

Pubblicità

Esami in condizioni adeguate

cellule epatiche del fegato o le cellule dei muscoli danneggiate

cellule epatiche del fegato o le cellule dei muscoli danneggiate

Talvolta si possono registrare dei temporanei incrementi dei valori dei transaminasi da non ascrivere a delle condizioni patologiche ma a delle alterazioni di tipo fisiologico, per cui si può escludere nel paziente la presenza di problemi al fegato o relativi ad un infarto del miocardio. Tra i fattori di tipo fisiologico che possono determinare delle alterazioni dei valori delle transaminasi bisogna menzionare l’attività sportiva intensa, una condizione di affaticamento generale che determina così un innalzamento del livello di questi enzimi nel sangue. Per poter riscontare dei valori ottimali è necessario che gli esami delle transaminasi vengano eseguiti in condizioni opportune, per cui l’analisi va eseguita non solo a digiuno ma anche a riposo. Altre notizie su Analisi del sangue per valutare la funzionalità epatica.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *