Alfa-fetoproteina quale informazioni fornisce

Comment

Approfondimenti
Pubblicità

Alfa-fetoproteina: i dati forniti dal marker

Per valutare le condizioni di salute del fegato viene preso in considerazione un parametro cole l’alfafetoproteina (AFP), una sostanza glicoproteica che viene prodotta durante la vita fetale dal sacco vitellino e dal fegato. Questa glicoproteica viene prodotta e rilasciata dal fegato, ma talvolta può venir secreta anche da altri organi e tessuti del corpo. Dopo la nascita i livelli di alfafetoproteina si riducono sensibilmente per attestarsi nei primi due anni di vita su valori caratteristici dell’adulto. A livello clinico, il dosaggio ematico dell’alfafetoproteina viene effettuato per monitorare l’evoluzione di alcuni tumori, per cui si tratta di un esame utile per reperire indicazioni sull’evoluzione nel tempo di diverse formazioni tumorali, fornisce inoltre informazioni sull’esito delle terapie intraprese come cura; di fatto, quindi l’alfafetoproteina rappresenta uno dei più importanti marcatori del tumore al fegato fornendo dati utili per la diagnosi dell’epatocarcinoma, inoltre il dosaggio di questo marker nel periodo post-operatorio permette di individuare un’eventuale recidiva. Per altre informazioni si rimanda alla lettura dell’articolo Tumore al fegato funzionalità epatica come viene valutata.

Pubblicità

In caso di aumenti dei valori dell’alfafetoproteina

alfafetoproteina

alfafetoproteina

In presenza di elevati livelli di alfafetoproteina è opportuno risalire alla causa scatenate che può essere attribuita a diverse condizioni patologiche quali: tumore del fegato, epatite acuta, cirrosi, colangiocarcinoma intraepatico, metastasi epatiche da tumore del colon. Va però precisato che l’incremento di questo indicatore non è sufficiente per poter effettuare la diagnosi del tumore del fegato, per cui oltre all’esame del sangue sono necessari altre indagini più approfondite. Per una diagnosi più sicura, dopo aver riscontrato livelli alti di alfafetoproteina è importante eseguire altri semi di tipo strumentale, in tal caso tra le metodiche radiologiche più utilizzate ci sono: l’ecografia, la TAC, la risonanza magnetica. Maggiori notizie si trovano su Alterazioni a livello epatico esami.

Pubblicità

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *